Bibliocabine per accrescere il piacere della lettura

Sull’onda del successo riscontrato in diverse Città svizzere, in collaborazione con le Associazioni di quartiere e con privati, Locarno amplia l’accesso ai libri condivisi estendendo l’offerta in diversi punti della Città attraverso il recupero delle ex-cabine telefoniche, trasformate in bibliocabine.

I libri, una volta letti, sono spesso riposti nelle librerie di casa, facilmente dimenticati o, nel peggiore dei casi, gettati. Con queste iniziative di condivisione i libri possono invece beneficiare di una seconda vita, favorendo così la diffusione della conoscenza.

Le vecchie cabine telefoniche, superate dai tempi e dalla tecnologia che impera nel mondo della comunicazione, si trasformano in “grembo della cultura”, come spiega Claudio Troise di Solduno, promotore e gestore della bibliocabina in Città Vecchia, situata nei pressi della Piazzetta Respini.

In contemporanea è stata attivata anche la bibliocabina presso il parco giochi di via San Jorio, recentemente ristrutturato dalla Città. A gestirla è l’Associazione di quartiere Locarno Campagna.

Nel quartiere Rusca-Saleggi sono previste altre due bibliocabine che saranno presto inaugurate e gestite dall’Associazione di quartiere che si occupa di questo comparto cittadino.