Missione

(foto storica)


L’obiettivo principale del Nido è quello di essere un istituto di sostegno alla famiglia, in modo che questa possa conciliare i figli con il lavoro. Non si tratta di un semplice luogo di accudimento del bambino, ma di un servizio che offre un ambiente ottimale di accoglienza, sicurezza e stimolazione dello sviluppo globale del bambino. La collaborazione con il genitore è quindi fondamentale per permettere di considerare ogni aspetto dei nostri piccoli ospiti. Inoltre il Nido riporta dalle sue origini una missione sociale nei confronti delle famiglie più vulnerabili per vari motivi.

La struttura è attenta anche a promuovere un clima multiculturale di apertura e inclusione.

Infine, un ulteriore obiettivo del Nido è di formare i giovani perché possano conoscere la professione in tutti i suoi aspetti, per questo ogni anno vengono assunti diversi stagisti e apprendisti provenienti da scuole diverse (OSA, SUPSI, CFOS (apprendisti socioassistenziali infanzia e EISSS), stagisti che necessitano di fare un anno di stage pre-scuola).

Collaborazioni con i servizi

Il Nido collabora con una rete di servizi per l’infanzia, in modo da poter offrire, dove necessario, un ulteriore sostegno ai genitori e al bambino.

  • UAP: l’Ufficio dell’aiuto e della protezione permette alla famiglia in difficoltà di essere accompagnata nel suo percorso da un’Assistente Sociale che si occuperà con loro di stabilire il miglior percorso da svolgere.
  • ARP: l’Autorità regionale di protezione si occupa di prendere misure di vario tipo per la protezione del minore e dei suoi famigliari. Può decidere anche di affidare un tutore o un curatore alla famiglia.
  • SMP: il Servizio medico psicologico offre assistenza per disagi psicologici, affettivi o psichiatrici ai genitori che ne richiedono l’aiuto.
  • SEPS: il Servizio dell’educazione precoce speciale è un servizio multidisciplinare composto da un team di ergoterapisti, logopedisti, pedagogisti specializzati e psicomotricisti che aiutano il bambino in modo individualizzato a lavorare sugli aspetti dello sviluppo in cui risulta essere più fragile. Offre inoltre anche gruppi terapeutici disciplinari per sostenere l’interazione tra i bambini.
  • SAE: il Servizio di sostegno e accompagnamento educativo offre una presa a carico personalizzata e a domicilio della famiglia che si trova in difficoltà educativa e/o relazionale.

Medico delegato: in caso di necessità, il Nido può chiedere una consultazione al medico delegato Agathe Fusetti Buzzi.

Casi di protezione

Data la missione sociale del servizio, il Nido ha l’autorizzazione Cantonale per accogliere 10 bambini su richiesta dei vari servizi di rete, come misura di sostegno e/o di accompagnamento alle famiglie più vulnerabili.

Ultimo aggiornamento pagina: 28.09.2021, 13:19