Un ambiente più pulito è un ambiente più sicuro per tutti, quindi continua la lotta al littering in Città con la «recyclingmobile» di IGSU

17.07.2020

Con le dovute precauzioni per garantire le e norme igieniche accresciute e di distanza sociale attualmente in vigore, anche la Città di Locarno sta lentamente tornando alla vita normale: le turiste e i turisti passeggiano per i vicoli, mentre la popolazione passeggia o si gode la pausa pranzo in riva al lago. Purtroppo però spesso vengono abbandonati con noncuranza dei sacchetti di plastica, degli imballaggi per alimenti, mascherine, guanti monouso e altri rifiuti. Per evitare che il littering offuschi la libertà ritrovata creando inutili rischi, oggi e domani i team degli ambasciatori del Gruppo d’interesse per un ambiente pulito (IGSU) saranno presenti a Locarno per promuovere un’attenzione ancora maggiore, oggi più che mai per l’ambiente e per la sicurezza di tutti.

La pandemia ha posto un freno anche alle attività degli ambasciatori IGSU. Per molto tempo i loro interventi non sono stati possibili a causa delle varie misure precauzionali. In seguito agli allentamenti decisi di recente e con le dovute misure di protezione, gli ambasciatori possono di nuovo adoperarsi in favore di un ambiente pulito e contro il littering. Oggi e domani, 17 e 18 giugno, i team degli ambasciatori IGSU sono a Locarno. Con i loro speciali veicoli, le «recyclingmobile», non passeranno di certo inosservati nella Piazza Grande, nella Città Vecchia e sul lungolago di Locarno. «Da molti anni gli ambasciatori IGSU mirano a garantire un’estate pulita a Locarno», dice Christian Mora, responsabile dei Servizi pubblici della Città di Locarno. «Quest'anno è molto importante sensibilizzare di nuovo le persone sul problema del littering, molti infatti sottovalutano ancora il tema. Sono sicuro che anche oggi, grazie ai loro modi disinvolti e gradevoli, avranno successo.»

Una storia di successo di lunga data

Dal 2007, ogni anno da aprile a settembre, le squadre degli ambasciatori IGSU si recano in più di 50 città e comuni svizzeri coinvolgendo i passanti in colloqui sul littering e sul riciclaggio. Inoltre, servendosi di workshop e attività durante le pause, sensibilizzano le allieve e gli allievi sulla problematica di questo malcostume.

Impegno su vasta scala contro il littering

In qualità di centro svizzero di competenza contro il littering, IGSU non si limita solo agli interventi degli ambasciatori. Con il sostegno dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), dell'Associazione Svizzera Infrastrutture comunali ASIC e dalla Fondazione Pusch, IGSU organizza la giornata nazionale Clean-up, che quest’anno avrà luogo l’11 e 12 settembre 2020. Inoltre, IGSU assegna il marchio No-Littering alle città, ai comuni nonché alle scuole che s’impegnano attivamente contro il littering; sostiene le istituzioni nella realizzazione dei progetti di sponsorizzazione dei luoghi e mette gratuitamente a disposizione delle scuole del materiale didattico sulle tematiche del littering e del riciclaggio. Per informazioni su questa e altre offerte è possibile consultare il sito www.igsu.ch.

Durante l'estate i team degli ambasciatori IGSU saranno attivi in tutto il paese, come si può vedere qui: www.igsu.ch/it/ambasciatori-igsu/gli-ambasciatori-igsu-in-tourne-2020.

Per ulteriori informazioni:

  • Christian Mora, responsabile dei Servizi pubblici, Città di Locarno, telefono 091 756 32 11
  • Servizio stampa IGSU, telefono 043 500 19 91
  • Jorrit Bachmann, responsabile del progetto ambasciatori IGSU, telefono 078 733 07 78