Cento candeline per Franca Vassalli

06.02.2024

Giornate ricche di emozioni e gioia quelle appena trascorse alla Tertianum Residenza al Lido di Locarno, dove si sono svolti i festeggiamenti del centesimo compleanno di Franca Vassalli.


Per l’occasione, oltre ai festeggiamenti avvenuti in famiglia, la signora Vassalli ha ricevuto la visita di una delegazione comunale, con alla testa il municipale Bruno Buzzini, il quale ha portato alla neo-centenaria gli auguri del Municipio, dell’amministrazione e di tutta la cittadinanza, consegnandole un dolce pensiero.

La signora Vassalli, nata il 3 febbraio 1924 a Lugano, ha trascorso la maggior parte della sua vita nella città sulle rive del Ceresio, assieme al marito Aldo e alle due figlie Anna e Ilaria. Alla nascita del primo nipote Diego, avvenuta nel 1997, i coniugi Vassalli decidono di trasferirsi a Ponte Capriasca per raggiungere la giovane famiglia e avere così la possibilità di veder crescere da vicino il piccolo discendente, al quale si aggiungerà una sorella due anni più tardi.

Di professione sarta e attiva anche come maestra di lavoro manuale (ai tempi conosciuto come “lavoro femminile”), fino a pochi anni fa la signora Vassalli si dilettava a produrre sciarpe e maglioni per parenti e conoscenti. Mentre una decina di anni fa, dopo un intervento medico, si è trasferita alla Tertianum Residenza al Lido di Locarno, dove ieri – attorniata affettuosamente dalle figlie Ilaria Probst e Anna Baratti come dal nipote (e oggi municipale di Ponte Capriasca) Diego Baratti – ha potuto brindare al secolo di vita con il rappresentante del Municipio di Locarno Bruno Buzzini, la direttrice della Residenza Natascha Colucci e il capo cure Mirko Dresti.

Alla signora Vassalli il Municipio di Locarno, assieme ai suoi collaboratori e a tutta la popolazione, rinnova i migliori auguri per il traguardo raggiunto.

- Comunicato
- Foto 1
- Foto 2
- Foto 3