Esposizione dedicata a Nesto Jacometti, editore

Mostre ed esposizioni

dal 14.07.2020
al 28.11.2020

Museo Casorella, Locarno

Orari
martedì-domenica
10:00 – 12:00 / 14:00 – 17:00

Entrata
Adulti: CHF 10.–
AVS/AI, gruppi (min. 10 pp.): CHF 8.–
Studenti dai 16 anni (presentando la tessera studente), gruppi AVS/AI (min. 10 pp.): CHF 5.–

Esposizione dedicata a Nesto Jacometti, editore

Il Museo Casorella comunica che è ora aperta al pubblico la nuova esposizione dedicata a Nesto Jacometti e alla sua attività di editore.

Figura affascinante del panorama culturale locarnese e internazionale del secolo scorso, Jacometti è stato ideatore di due importanti progetti che hanno contribuito al rinnovamento della stampa a metà del XX secolo.

Il suo generoso lascito di oltre 1500 opere grafiche è entrato a far parte delle Collezioni della Città di Locarno nel 1977 e la mostra vuole dunque presentare una scelta rappresentativa di questa raccolta, concentrandosi sulle opere legate alla sua attività editoriale, segnata dal successo della Guilde Internationale de la Gravure e dall’Oeuvre Gravée.

Nato a Locarno sul finire del XIX secolo, all’età di 30 anni Nesto Jacometti lascia il Ticino per trasferirsi a Parigi e immergersi nell’atmosfera bohème di Montparnasse, intessendo una fitta rete di relazioni che gli permetteranno di coinvolgere artisti di fama del filone “post” Scuola di Parigi nei suoi progetti.

Le due avventure editoriali definiscono le due parti dell’esposizione, che si concentra pertanto dapprima sugli artisti legati alla Guilde Internationale de la Gravure, come Rufino Tamayo, Zao Wou-Ki, Gustave Singier e Zoran Music, per poi spostarsi sull’Oeuvre Gravée e dunque su altri nomi rilevanti della scena artistica come Marino Marini, Corneille e Max Ernst. Molti degli artisti coinvolti devono oltretutto a Jacometti la loro iniziazione alla tecnica dell’incisione.