Tassa di cancelleria – Disoccupati e persone in assistenza esonerati al rilascio del certificato di domicilio e di buona condotta

25.04.2019 - 00:00

Il Municipio ha stabilito una modifica dell’Ordinanza concernente il prelievo delle tasse di cancelleria. Dall’entrata in vigore della modifica, ovvero dal prossimo 29 maggio, i disoccupati e le persone a beneficio dell’assistenza sono esonerate dal pagamento della tassa per il rilascio di un certificato di domicilio o di un certificato di buona condotta

L’Ordinanza municipale concernente il prelievo di tasse di cancelleria disciplina l’assoggettamento al prelievo di una tassa di cancelleria il rilascio di atti, documenti, estratti o certificati, dall’autentificazione di una firma fino a ricerche storiche d’archivio particolari. Ogni singolo documento prevede la riscossione di un importo diverso, che costituisce la tassa di cancelleria.

Il Municipio ha recentemente rivisto tale Ordinanza e deciso una modifica per quanto concerne il rilascio del certificato di domicilio e il certificato di buona condotta: dal prossimo 29 maggio infatti, la loro richiesta da parte di cittadine e cittadini a beneficio della assicurazione contro la disoccupazione o a beneficio dell’assistenza non comporterà più alcuna tassa di cancelleria.