I diciottenni e i diciannovenni di Locarno

10.06.2022

Negli scorsi giorni, al PalaCinema, il Municipio di Locarno ha incontrato le ragazze e i ragazzi di Locarno che nel corso del 2022 compiono i 18 anni (nati nel 2004). Al tradizionale appuntamento annuale, che nel 2021 non ha potuto svolgersi a causa della pandemia, sono stati invitati a partecipare anche i 19.enni. Il sindaco Alain Scherrer: “Non lasciatevi ingannare. Non vivacchiate, vivete!”. L’ospite Noè Ponti: “Sognate, non smettete mai di porvi grandi obiettivi perché tutto può accadere”.

È stato un momento d’incontro speciale e arricchente quello offerto dal ricevimento organizzato dalla Città di Locarno in onore delle ragazze e dei ragazzi che nel corso del 2022 hanno compiuto, o compiranno, i diciotto anni, raggiungendo così la maggiore età. Presenti anche i 19.enni (nati nel 2003), visto che l’anno scorso il “loro” appuntamento non ha potuto essere organizzato a causa delle restrizioni imposte dalla COVID-19.

Presente una delegazione municipale, composta da Nancy Lunghi, Bruno Buzzini, Davide Giovannacci, Nicola Pini e capeggiata dal sindaco Alain Scherrer. Sindaco che ha rivolto ai presenti un caloroso invito a essere parte attiva della Società. “La vostra partecipazione ne decide la qualità”, ha sottolineato il sindaco. “Se voi mancate, viene a mancare un patrimonio”. E prima di passare al momento clou della serata, ovvero l’incontro con l’atleta olimpico di casa nostra Noè Ponti, Scherrer si è affidato alle parole di Vasco Rossi, ricordando a giovani che: “Il mondo è vostro, è nelle vostre mani. Fate il cavolo che volete... ma fatelo bene!”.

Assai interessante, come accennato, il successivo incontro col nuotatore Noè Ponti, che – ricordiamo – in particolare si è guadagnato la medaglia di bronzo ai Giochi di Tokyo nel 2022 (100 metri delfino) e quella d’argento al Campionato mondiale in vasca corta (25 m) di Abu Dhabi nel 2021, nella 200 delfino. Con la sua innata simpatia e spontaneità, rispondendo ad alcune domande postegli dal sindaco Noè si è aperto ai ragazzi, raccontando la sua vita, gli sforzi compiuti per raggiungere importanti obiettivi e di come li ha affrontati, cercando sempre di essere sé stesso. Ponti ha quindi sottolineato l’importanza di valori come lo spirito di sacrificio, il sapersi impegnare a fondo e con costanza in ciò che si fa, ma anche del saper sempre e comunque sognare e porsi grandi obiettivi. “Fate tutto sempre al meglio. Non per compiacere gli altri, ma per voi stessi”, ha concluso rivolgendosi ai suoi quasi coetanei.

La serata, alla quale erano presenti anche il presidente del Consiglio comunale Mauro Belgeri e il vice Marco Bosshardt, è poi continuata con una discussione sui temi più disparati, sia riguardanti la Città e il mondo dei giovani in generale, sia riferiti all’ospite Noè Ponti. Un aperitivo ha poi concluso il piacevole incontro, durante il quale i giovani hanno ricevuto anche alcuni omaggi da parte della Città.

- Comunicato
- Immagine 1 (foto di gruppo @ Foto Garbani)
- Immagine 2 (foto di gruppo @ Foto Garbani
- Immagine 3 (Noè Ponti e il sindaco Alain Scherrer @ Foto Garbani)