Pronto il progetto per la riorganizzazione dell’incrocio del Debarcadero

07.07.2022

Il Municipio ha licenziato il messaggio per la richiesta del credito di costruzione di fr. 2’020’000.--, interamente sussidiato dal Cantone, concernente il riassetto del nodo stradale del Debarcadero. Continua così il lavoro di adattamento dell’asse viario che attraversa il centro urbano, dopo le prime due tappe che hanno interessato la via Luini e il Lungolago Motta, con l’obiettivo di aumentare la fruibilità e la sicurezza per la mobilità lenta e per il trasporto pubblico. Inoltre la nuova fermata bus a monte dell’incrocio, che sostituirà quella provvisoria attualmente ubicata a valle, porterà delle modifiche sostanziali al nodo semaforico, migliorando la circolazione generale del nodo stesso.

La nuova sistemazione dell’incrocio del Debarcadero fa parte delle misure del Programma d’agglomerato che hanno una valenza regionale. In tal senso, il Gran Consiglio ha già stanziato il relativo credito, mentre l’esecuzione è stata assegnata in delega alla Città, in modo da permettere una migliore integrazione con gli altri progetti che hanno interessato questo comparto negli ultimi due anni: la riqualifica di via Luini e la formazione di una terza corsia sul Lungolago Motta, destinata al trasporto pubblico.

L’intervento oggetto della richiesta di anticipo di credito – che sarà poi interamente rimborsato dal Cantone – appena firmata dal Municipio interessa, oltre al nodo del Debarcadero, il Lungolago e il viale Balli fino al confine con Muralto. Oltre a migliorare gli spazi e i percorsi dedicati agli spostamenti di pedoni e ciclisti, il progetto comprende la formazione delle nuove fermate bus, attualmente organizzate in modo provvisorio e quindi non ottimali per posizione e funzionalità, come pure una nuova regolazione dei semafori, così da migliorare anche la viabilità veicolare. Il Capodicastero dello sviluppo economico e territoriale Nicola Pini: “Abbiamo ritenuto corretto assumere in delega dal Cantone il compito di portare a buon fine questo progetto, considerata la sua importanza nella gestione di un punto nevralgico del sistema viario cittadino. Il nostro obiettivo è quello di offrire a tutti i fruitori di quest’area le migliori condizioni di mobilità, potenziando la sicurezza e migliorando la funzionalità del sistema. Nel contempo, viene dato un valore aggiunto a questi spazi densamente trafficati.”

L’opera in questione è direttamente connessa anche con il comparto costituito dagli spazi pubblici del centro urbano, il cui credito per il progetto di riqualifica verrà discusso dal Consiglio comunale, a conferma degli sforzi intrapresi dalla Città per migliorare la qualità del centro cittadino a beneficio di tutta la popolazione e dei molti ospiti, che ogni anno scelgono Locarno e l’intera regione del Locarnese come meta per le proprie vacanze.

Dopo l’approvazione del credito, si procederà alla pubblicazione del progetto stradale e all’avvio dei concorsi d’appalto per le relative opere costruttive. I lavori dovrebbero quindi poter prendere avvio nel tardo autunno e concludersi entro la Pasqua del 2023, in tempo per la prossima stagione turistica.

- Comunicato
- Messaggio municipale
- Foto aerea