Zanzara tigre

Aiutateci a contenere la zanzara tigre!

Perché lotta alla zanzara tigre?

  • Per salvaguardare la qualità di vita: è una zanzara molto aggressiva, punge ripetutamente, prevalentemente di giorno e colonizza l’ambiente urbano
  • Per evitare il rischio di malattie: questa specie di zanzara è una potenziale portatrice di
    numerose gravi malattie

Cosa fanno i Comuni e il Gruppo cantonale di Lavoro Zanzare (GLZ)?

  • Dal 2000 il GLZ svolge una sorveglianza preventiva sul territorio ticinese
  • I comuni collaborano con il GLZ sia per la sorveglianza che per trattamenti contenitivi effettuati prevalentemente su suolo pubblico

Come riconoscerla

  • Assomiglia ad una qualsiasi zanzara sia per forma che per dimensioni (ca. 0.5 - 1 cm), ma è nera con striature bianche (dimensioni reali, vedi immagine a lato)

Come si sviluppa

  • Ogni zanzara femmina depone nella sua vita, che dura ca. 1 mese, centinaia di uova, le quali in una settimana diventano nuovi adulti, che a loro volta deporranno altrettante uova ciascuno, ecc.
  • Le uova sono deposte prevalentemente in piccole raccolte d’acqua ferma: la quantità di un bicchiere è sufficiente!
  • La zanzara tigre appiccica le sue uova al contenitore, la schiusa di queste non è simultanea, le uova posso sopravvivere a secco anche per parecchi mesi, superando anche l’inverno per poi schiudersi appena sono sommerse nuovamente con acqua

Come si diffonde

  • Non è una buona volatrice (copre solo brevi distanze – meno di 100 metri), quindi si riproduce dove è osservata
  • La zanzara tigre compie i suoi lunghi spostamenti entrando da clandestina a bordo di un qualsiasi mezzo di trasporto (autovetture, camion, container, ecc.)

Cosa potete fare voi

  • La collaborazione dei cittadini è fondamentale!
  • Per interromperne lo sviluppo bisogna toglierle l’acqua ferma: attorno alle nostre case ci sono numerosi contenitori che si possono riempire con l’acqua piovana o mediante irrigazione, diventando così potenziali focolai; nelle acque in movimento (corsi d’acqua, fontane, ecc.) le larve invece non riescono a sopravvivere
  • Se osservate un qualsiasi caso sospetto contattate il GLZ!

In che modo la si può combattere?

  • Da aprile a novembre evitate di tenere all’aperto qualsiasi contenitore che possa riempirsi d’acqua: capovolgeteli e/o stoccateli sotto una tettoia
  • Sottovasi, piscine per bambini, abbeveratoi ecc. devono andare a secco almeno una
    volta a settimana
  • Chiudete ermeticamente i bidoni per l’irrigazione quando non piove
  • Nei biotopi e nei corsi d’acqua non si sviluppa la zanzara
    tigre: pesci e anfibi si nutrono delle loro larve
  • La zanzara tigre si può sviluppare anche in piccole
    fessure nei muri ove ristagna acqua: colmatele di sabbia

Documenti e link

Ultimo aggiornamento pagina: 11.04.2018, 11:25